Crea sito

Il salvadanaio, il primo passo per il risparmio

Ricordi quando da bambini ti hanno regalato il primo salvadanaio della tua vita? Quello che a prima vista sembra un regalo di poco conto, nascondeva un grande insegnamento. Era infatti il primo incentivo per imparare l’arte del risparmio, una monetina alla volta. 

salvadanaio porcellino

Io avevo una piccola cassaforte di plastica verde, con tanto di combinazione, con un foro sul retro per infilare monete e banconote. Me l’aveva regalata il fratello di mio nonno. Non so voi, ma io ne ero entusiasta, giravo per casa alla ricerca di monete e chiedevo ai genitori e ai nonni di poter fare dei lavoretti. Ed ero felicissimo mentre vedevo il salvadanaio riempirsi. 

Una volte era buona abitudine delle banche regalare salvadanai con l’apertura dei libretti di risparmio, per incentivare i bambini a usarli e, una volta pieni, a versare il contenuto in banca. Oggi le banche sono le prime a non incentivare più il risparmio, dando interessi ridicoli e preferendo proporre finanziamenti ai propri correntisti. Dobbiamo però tornare con la memoria al passato, quando il risparmio era una grande virtù.

Quale salvadanaio?

Esistono tre tipologie di salvadanaio che puoi utilizzare per iniziare a mettere da parte dei soldi

  • fisico: dal classico maialino in terracotta, a forme variegate in metallo o in plastica (come la mia piccola cassaforte verde) dove introdurre monete e banconote, è la soluzione ideale per risparmiare piccole somme manualmente; naturalmente meglio sceglierne uno senza tappo per prelievi impropri;
  • bancario: non è altro che un secondo conto corrente da utilizzare solo come salvadanaio per i propri risparmi; alcune banche offrono servizi che permettono di accantonare somme, nascondendole la visibilità dal conto corrente, sono però strumenti limitati;
  • digitale: si tratta di applicazioni che permettono di accantonare denaro in modo manuale o automatico; buona parte permette anche di investire i propri risparmi; a breve troverai sul blog le recensioni delle migliori applicazioni.

Bene, proprio come allora, la prima cosa che devi fare è procurarti un salvadanaio. Nella guida Impara a Risparmiare, la guida per l’indipendenza finanziaria, trovi i miei consigli per scegliere il salvadanaio più adatto a te e, soprattutto, imparerai a come riempirlo!

Impara a Risparmiare, la guida per l’indipendenza finanziaria!